NEWS   06 MAGGIO 2018
 
SPAGNA - JEREZ - 4° ROUND - Circuito de Jerez

Andalucia, Circuito Jerez – Angel Nieto, il sole è alto e il clima è ottimo, un weekend partito bene, con buonissimi tempi e un ritmo gara costante, un piccolo inghippo nelle qualifiche di ieri ma tutto promette bene per la gara.

Si spegne il semaforo e Tony scatta dalla 21° casella della griglia di partenza del tracciato andaluso, al primo passaggio sul rettilineo si posiziona 14° e da quel momento inizia la rimonta…e che rimonta!

Al quinto giro il cronometro segna, 1’46.893 il miglior tempo di Tony in gara, a soli 0.163 decimi di secondo dal miglior giro veloce; dal settimo giro comincia lo spettacolo quello vero, a suon di staccate e sorpassi…terzo, primo, secondo, quarto, insomma Tony si sta proprio divertendo!

A metà del diciottesimo giro Tony si prepara alla staccata della curva 6, “il curvone di Jerez”, quando purtroppo lo spagnolo Aron Canet innesca una caduta multipla mettendo KO ben 3 piloti, fra questi anche Tony che si trovava in seconda posizione pronto ad attaccare per affrontare gli ultimi 4 giri di una gara totalmente in rimonta e da manuale.

Un ‘sogno’ troncato a pochissimi giri dalla fine, proprio quando Tony aveva fatto un grandissimo lavoro per recuperare posizioni importanti e condurre una gara da protagonista.

Fortunatamente, lo ‘strike’ compiuto dal catalano Canet, non ha riportato conseguenze fisiche per Tony che ne esce illeso e con la consapevolezza di avere tutte le capacità di poter battagliare tutte le gare con i primi…

“Sono felice…sono felice perché siamo stati forti tutto il weekend. Peccato per la qualifica ma sapevo che sarei potuto esser forte in gara, infatti appena siamo partiti mi sono concentrato sulla mia rimonta rimanendo attaccato al pilota davanti a me. Questa gara mi ha fatto bene, per il morale, anche se purtroppo non puoi decidere che succede dietro di te...ma queste sono le gare! La cosa bella è che sono stato tanti giri davanti e questo sicuramente mi è servito tanto! Prima di tornare a casa andiamo a fare un test ad Aragon, che ci servirà per capire un pò di cose, per poi arrivare a Le Mans per finire quest’ultimo pezzo di gara…”