NEWS   06 OTTOBRE 2013
 
MUGELLO - ITALIA - CAMPIONE 125 PRE GP

Sei ottobre 2013,ultima prova del campionato PreGp 125 che il pilota di Garbagnate Milanese corre gia' laureato campione italiano con una giornata di anticipo. Il meteo che non prometteva nulla di buono consente una prima sessione di prove su una pista che si stava asciugando e dove Tony 44 porta a casa un 11° posto in griglia ma con sorpresa nelle verifiche tecniche gli viene annullato il tempo per irregolarità tecniche, un risultato quantomeno strano per RMU che possiede lo stesso sistema di verifica dei commissari CIV. A questo punto il pilota deve necessariamente ottenere un tempo piu' basso dell'ultimo classificato della 1a sessione di prove per partecipare alla gara ma questo sotto una pioggia battente. Lo sconforto tra le persone a lui vicine diventa palpabile perche',anche se gia' campione,tutti sognano un finale emozionante per lui ed tifosi di Tony che in pullman si sono recati al Mugello. Parte la 2a sessione,i tempi dei primi giri non fanno ben sperare ma quando sembra tutto perduto Tony ferma il cronometro a 2.37".24,secondo miglior tempo.della 2a sessione di qualifiche. Esultanza ai box ,Tony da prova di grande coraggio ed abilità anche in situazioni proibitive ma soprattutto potra' gareggiare. Si incasella 24°e tutti i fans che gremiscono gli spalti si aspettano che l'alfiere numero 44 del team RMU dia comunque spettacolo,ma quello che li attende e' un'emozione senza eguali. Allo spegnersi del semaforo rosso Tony scatta con grinta recuperando 5 posizioni nel primo giro inanellando tempi record e recuperando inesorabilmente posizioni fino ad arrivare 3°,subito dopo secondo dietro Bulega per poi infilarlo magistralmente e conquistando la prima piazza,e' un'aspra battaglia con il quartetto di testa ed un'alternarsi con il pilota Spiranelli. Siamo in vista della bandiera a scacchi e sul rettilineo Tony 44 risulta in linea con Fabio Spiranelli ma passa sul traguardo a 2 decimi da quest’ultimo Occhi sgranati sugli spalti,gara da brivido,nessuno si sarebbe mai aspettato uno spettacolo del genere,è adrenalina allo stato puro.. I festeggiamenti proseguono nel box RMU,la gioia e' incontenibile,Tony Arbolino si e' fatto onore ancora una volta arrivando al cuore di tutti con la sua grinta,modestia e la sua pazza simpatia. Giornata perfetta,non poteva andare meglio,ma purtroppo in serata arriva la notizia della seconda squalifica di Tony che gli toglie il podio,risultando con un cavallo e mezzo in meno ma con un rapporto di compressione di 18,01 anziché 18,00. Decisione che lascia l'amaro in bocca ma soprattutto punti di domanda,comunque l'accaduto non e' sufficiente a far scemare la gioia di essere ancora una volta Campione Italiano avendo dimostrato fino all'ultimo di essere il pilota futuro del motociclismo di casa nostra.