Gran Premio Motul de la República Argentina
08 APRILE 2018  -  ARGENTINA
Termas de Río Hondo
LUNGHEZZA
CURVE
LARGHEZZA
RETTILINEO
4.8 km
5 S - 9 D
16 m.
1076 m.
CATEGORIA
GIRI
2/3 DI GARA
DISTANZA TOTALE
MOTO3
21
14
100.9 km
News

Scatta il semaforo verde a Termas de Rio Hondo, in Argentina, sotto un cielo carico di nuvole minacciose.

Subito Tony stabilisce il suo ritmo, posizionandosi provvisoriamente in testa alla classifica, continuando a lavorare dopo le FP3 bagnate un pò difficili.

Il time attack di tutti i piloti della Moto3 era appena cominciato quando Tony si riposiziona in Pole Position con un crono di 1'53.782 a 11 minuti dalla fine del turno di qualifiche.

Grazie al lavoro di squadra e a un pò di fortuna data dal meteo, Tony conquista la sua prima Pole di carriera nel Motomondiale, proprio nella pista dove lo scorso anno ottenne i suoi primi punti iridati.

Un buon risultato, dopo le difficoltà riscontrate in Qatar, ma non dimentichiamoci che la gara è domani e sarà fondamentale mantenere un buon ritmo fin dal primo giro di gara.

Tony ci racconta le sue sensazioni dopo questa ottima performance:

"Sono molto contento! Sono molto contento del lavoro svolto con il team, mi trovo bene! C'è ancora qualcosina da sistemare ma sono davvero tanto contento, prima Pole Position, troppo bello! Sull'asciutto sono molto competitivo anche se sul bagnato facciamo ancora tanta fatica. Vediamo di fare una bella gara domani...speriamo di stare con i primi!"

Molto soddisfatto anche il Team Manager Stefano Bedon:

"È una pole che non è frutto del caso. Dopo il risultato deludente del Qatar non ci siamo persi d’animo e abbiamo cercato una chiave di lettura al problema. Grazie a Tony, grazie alla squadra tecnica e grazie ad Honda per essere oggi qui in una situazione diametralmente opposta!!!"

E' il giorno delle gara a Termas de Rìo Hondo, dopo un Warm Up bagnato, in griglia di partenza viene dichiarata: "WET RACE" (gara bagnata), non piove ma il cielo è grigio, pieno di nuvole e l'asfalto è a chiazze...

Scatta il toto scelta: 'con quali gomme partire...', un piccolo breafing in griglia di partenza con il Crew Chief Mirko Cecchini, e si opta per le gomme slick, un scelta ardita sì, ma considerando i 21 giri di gara la pista si sarebbe potuta asciugare...

Tony e l'avversario Bulega sono gli unici schierati con le gomme da "asciutto", mentre Martin, leader del campionato, decide di partire dalla pit lane cambiando però prima le gomme, facendo la stessa scelta di Tony e gli Snipers!

Scatta il semaforo verde e subito si delinea un preciso gruppo di piloti: i primi 19 equipaggiati con gomme da bagnato e Tony sfila nelle retrovie, aspettando il momento migliore per cominciare ad attaccare.

A 8 giri dalla fine si comincia l'attacco, la pista era quasi asciutta, e giro dopo giro Tony ha cominciato a rimontare, tagliando così il traguardo in 10° posizione, portando a casa 6 punti, entrando così in classifica di campionato.

Tony si dice non soddisfatto della posizione conquistata:

"Partendo dalla pole, ovviamente mi aspettavo molto di più perché sull'asciutto sono davvero stato molto veloce. Abbiamo fatto una scelta in griglia e optato per le slick. Sono stato troppo cauto nelle fasi iniziali della gara e ho iniziato a girare forte solo alla fine. Se ci fossero state le linee più pulite avrei potuto lottare anche per la vittoria."

Insomma Tony si sta facendo un bagaglio d'esperienza importante, che gli servirà durante il corso della stagione, in ogni caso si torna a casa con la prima Pole Position di carriera e il suo miglior piazzamento.